Metri 907 s.l.m.

I ruderi si trovano sulla sponda destra del Lago di Ridracoli.
1545/1547: Prime documentazioni.
1765/1766: Vi abita Gio:Domenico di Francesco Rossi.
1777: Vi abitano Matteo e Francesco, Don Maurizio del fu Francesco di Gio:Rossi delle Faitelle.
1815: Vi abita Bastiano Agnoletti pagando tassa di Fam. 9,14 Lire.
1829: Proprietà di Francesco Agnoletti, vi abita come colono Domenico Salvadorini.
1864: Vi abita Pietro Ulivi pagando tassa di 1,47 Lire.
1897: Proprietà di Domenico Rossi. Vi abita Giuseppe Versari.
1936: Proprietà della famiglia Rossi.
Anni ’40: vi abita la famiglia Gori.
Anni ’50: Viene abbandonata dalle famiglie Rossi e Agnoletti.