Metri 1080 s.l.m.

Si tratta di un nucleo di abitazioni composto da ruderi, ormai poco visibili, situati sotto la cima di Monte Carpano. Ricordato come “L’Osteria”.
1545: Prime documentazioni sulle possessioni del terreno arativo e bosco.
1798: Abitato da Pasquino Lombardi (proprietario).