C. di Santoni [C. di Santone](721 slm)

I suoi pochi resti si trovano lungo il versante nord del Monte Roncacci.

1815: Vi abita come lavorante Andrea Bergamaschi.

1864: Vi abita come lavorante Santi Verdi.

1953: Viene abbandonata da Francesco Gentili.